farmacie

PNRR e contributo per le farmacie rurali 2022: tutto ciò che devi sapere

Nata dalla volontà di ampliare i servizi territoriali per la cura del paziente, la farmacia dei servizi ha cambiato il volto della farmacia per come la conosciamo e ha portato ad un’evoluzione nell’ambito delle cure primarie.

Il ruolo delle farmacie nell’ambito del Sistema sanitario nazionale, soprattutto dopo la pandemia dovuta al Covid-19, è diventato ancora più importante perché oltre alla dispensazione dei farmaci e all’educazione sanitaria può offrire una serie di servizi correlati alla salute e alla prevenzione, assumendo a tutti gli effetti il ruolo di partner per la tutela della salute del cittadino.

E a proposito di ampliamento di ruoli della farmacia, lo scorso 29 dicembre è stato aperto il bando dell’Agenzia per la coesione territoriale previsto dal Piano Nazionale per la Ripresa e Resilienza (PNRR) per offrire un contributo alle farmacie rurali sussidiate ed incrementare la gamma servizi sanitari offerti alla popolazione delle aree più marginalizzate.

Ma in cosa consiste esattamente il bando e come vi si può accedere? Facciamo un po’ di chiarezza.

OBIETTIVO DEL BANDO

Questa iniziativa si pone come obiettivo quello di concedere alle farmacie ubicate nei Comuni al di sotto dei tremila abitanti la possibilità di accedere al contributo pubblico di 100 milioni di euro. Ogni farmacia potrà usufruire di un importo massimo di 44.260 euro, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

INVESTIMENTI POSSIBILI

Questa iniziativa si pone come obiettivo quello di concedere alle farmacie ubicate nei Comuni al di sotto dei tremila abitanti la possibilità di accedere al contributo pubblico di 100 milioni di euro. Ogni farmacia potrà usufruire di un importo massimo di 44.260 euro, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

OBIETTIVO DEL BANDO

I fondi del bando saranno destinati al finanziamento di beni e servizi relativi a tre ambiti specifici:

  • Ottimizzazione della dispensazione del farmaco;
    Questo include la formazione sui farmaci innovativi, la riorganizzazione e l’implementazione dell’area di dispensazione, lo stoccaggio ed il miglioramento del monitoraggio delle scadenze, delle revoche e dei farmaci necessari.
  • Partecipazione alla presa in carico del paziente cronico;
    Questo include l’implementazione delle dotazioni tecnologiche, informatiche e logistiche, formazione specialistica e l’introduzione del teleconsulto.
  • Prestazione di servizi di primo e secondo livello.
    Questo include percorsi di formazione diagnostico-terapeutici per patologie specifiche, locazione o acquisto di dispositivi di telemedicina (ad es. Elettrocardiografo, Holter Cardiaco, Holter Pressorio ecc.) e analizzatori di sangue e urine.

COME E QUANDO ADERIRE

La domanda di partecipazione deve essere compilata ed inoltrata dal titolare o dal rappresentante legale della farmacia entro e non oltre il 30 giugno 2022 sull’apposita piattaforma messa a disposizione dall’Agenzia per la coesione territoriale.

Alla piattaforma è possibile accedere tramite Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e poi compilare tutti i campi relativi agli interventi e/o dispositivi finanziabili.

UNISCITI AL NETWORK QUI PUOI!

Vuoi conoscere tutto il catalogo dei prodotti Roche Diagnostics? Accedi o Registrati all’area dedicata al farmacista.

AIUTO

Hai ancora dubbi o domande? Clicca qui per andare alle FAQ oppure contattaci.